這個頁面上的內容需要較新版本的 Adobe Flash Player。

取得 Adobe Flash Player

Complete concept about getting the best use of cutting tools

Il “Centro Applicazioni Tecniche” è dedicato alla creazione di statistiche di fresatura per permettere ai client di usare le frese DHF nel modo migliore. Il tutto per fornire un assistenza che va dalla produzione fino al design, alla vendita e al servizio post-vendita.

Normalmente i parametri tecnici forniti dagli altri produttori sono strettamente basati sul diametro della fresa, sulla velocità (v), sull’avanzamento per dente(f), sulla profondità di passata (Aa) e sulla profondità radiale (Ap).

Al contrario, i parametri forniti dal nostro Centro Applicazioni Tecniche tengono conto dei differenti materiali da lavorare e delle esigenze dei clienti.

Di seguito un esempio di parametri forniti dalla DHF:

 

Per ottenere i migliori risultati dalle frese, si consiglia di seguire i seguenti sei punti.

1.Prima di procedure, essere sicuri di conoscere la rigidità della macchina e la potenza del mandrino.
1 Kw=0.75 HP
  a.La macchina ha la guida a coda di rondine o la guida lineare (La rigidità è migliore con la guida a coda di rondine)
  b.La trasmissione del mandrino viene da un motore, da una guida diretta o è a trasmissione a cinghia (la prima è migliore di questi ultimi).
  c.Il mandrino è classificato BT (SK30), BT40 (SK40), BT50 (SK50) e HSK (High Speed Spindle).
  A causa delle diverse caratteristiche di ogni macchina i parametri di fresatura sono anch’essi dissimili.

2.Come usare correttamente la pinza:
  a.Durante la lavorazione assicurarsi di usare una pinza ad alta rigidità in modo che vengano ridotte al minimo le vibrazioni. Questo permette di ottenere una maggiore efficienza e una durata maggiore dell’utensile.
 

3.Scegli la geometria e il rivestimento migliore:
  a.Siccome ogni materiale ha differenti caratteristiche e durezze, scegliere l’utensile con il giusto materiale, design e rivestimento.
  b.Il rivestimento adatto in grado di ridurre il surriscaldamento e l’attrito, va scelto in base al materiale da lavorare.
  c.Il rivestimento dell’utensile può essere adatto a diversi tipi e attribuzioni e la refrigerazione si divide tra lubrorefrigerazione e refrigerazione a secco.

4.Fare attenzione al run out a applicare i corretti parametri di lavorazione:


  a.La corsa dell’utensile può avere effetti non solo sulla vita dell’utensile ma anche sulla finitura della lavorazione.
  b.Gli utensili hanno diversi design per diversi modi di lavorazione. Applicare i giusti parametri è molto importante.
  c.I parametri di lavorazione vanno aggiustati in base alla lunghezza dell’utensile non in pinza (più questa è maggiore e più vanno diminuiti i parametri di lavorazione)

5.Il modo corretto di asportare il truciolo con la refrigerazone:
  a. La refrigerazione non serve solo a ridurre la temperatura dell’utensile e del materiale, ma anche a rimuovere i trucioli. Ricordarsi di puntare il getto sull’utensile.

6. durante la lavorazione si può distinguere dal suono se la fresatura viene fatta in modo corretto o meno:
  a.Applicando i giusti parametri il suono della lavorazione è armonioso, questo significa che si stà ottimizzando la vita dell’utensile.
  1.Quando il suono è acuto bisogna abbassare il numero di giri del mandrino (S) e l’avanzamento (Feed).
  2.Quando il suono è rauco allora bisogna aumentare il numero di giri del mandrino (S) e l’avanzamento (Feed).
  3.Quando il suono si abbassa e diventa più stabile ris

Scritto dal Centro Tecnologico DHF

ritorna
Informazioni tecniche Domande frequenti (FAQ) raccomandazioni da DHF